• -16%
Alteni di Brassica Sauvignon DOC Gaja...

Alteni di Brassica Sauvignon DOC Gaja 2013

Ultimi articoli in magazzino
86,07 € 102,46 € -16%
  • DenominazioneDenominazione:Langhe DOC
  • UveUve:100% Sauvignon Blanc
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:14% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:10 - 12° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Consigliato con impepata di cozze, risotto agli scampi, linguine all'astice o secondi di pesce alla griglia.
Ordinalo entro 6 ore e 50 minuti per riceverlo tra Martedì 29 settembre e Mercoledì 30 settembre

DESCRIZIONE

Questo vino bianco Alteni di Brassica nasce dall’utilizzo in purezza di un grande vitigno internazionale, il Sauvignon. Si tratta di una varietà largamente coltivata in tutto il mondo, che, anche in Piemonte, trova alcune zone particolarmente vocate. Gaja, in particolare, lo coltiva all’interno del terroir delle Langhe, e le uve, dopo la raccolta, vengono vinificate e fatte affinare per un semestre in piccole botti di rovere francese. Una volta terminata questa maturazione il vino è pronto per essere imbottigliato e commercializzato.

L’Alteni di Brassica è un vino che si presenta, all’esame visivo, con un colore giallo dorato che colpisce per concentrazione e intensità. Fine e sottile il naso, dominato da note di frutta esotica e sensazioni erbacee e vegetali, tipicamente varietali. All’assaggio è di ottimo corpo, profondo e armonico, con un sorso caratterizzato da una piacevole freschezza, che alimenta una beva piena e appagante. Un’etichetta che conferma tutta la grande qualità di Gaja, capace di stupire il palato degli appassionati non solo con sublimi vini rossi, ma anche con un bianco di altissimo livello

CARATTERISTICHE

Colore giallo Paglierini carico, profumo fine ed elegante con note aromatiche, molto equilibrato al palato, ottima acidità. Il nome deriva da Alteni, piccoli muretti di pietra che un tempo circondavano i frutteti nella zona, e Brassica, fiori gialli che ricoprono i vigneti in primavera. Un vino che matura almeno 12-15 anni nel tempo.

ABBINAMENTI

Consigliato con impepata di cozze, risotto agli scampi, linguine all'astice o secondi di pesce alla griglia.

Regione
Piemonte
Provenienza
Italia
Denominazione
Langhe DOC
Uve
Sauvignon
Gradazione (% vol.)
14
Contenuto
75 Cl
Tipologia
Bianco
ALTGAJ13

La famiglia Gaja si stabilì in Piemonte a metà del XVII secolo. Cinque generazioni si sono alternate nella produzione di vino da quando Giovanni Gaja, nel 1859, fondò la cantina a Barbaresco, nel cuore delle Langhe. Angelo, figlio di Giovanni, rappresenta la seconda generazione. Nel 1905 sposò Clotilde Rey, donna tenace ed ambiziosa che esercitò su di lui una forte influenza orientandolo verso scelte produttive ispirate alla totale dedizione alla qualità. Giovanni Gaja, figlio di Clotilde ed Angelo, venuto a mancare nel 2002, fu un artigiano eccelso. Fece del Barbaresco il suo vino bandiera guadagnando una posizione leader sul mercato italiano. Introdusse la filosofia - che l'azienda porta avanti tutt'oggi - di imbottigliare solo le annate migliori vendendo sfuse le altre; inoltre incrementò i vigneti di proprietà attraverso l’acquisto dei siti Costa Russi, Sorì Tildin, Sorì San Lorenzo e Darmagi, consolidando così un ulteriore miglioramento della produzione.
Angelo Gaja, cresciuto con i valori della cultura artigiana inculcati da suo padre, rappresenta la quarta generazione. Entrato in azienda nel 1961 ha contraddistinto fin dall'inizio le scelte aziendali con personalità, ricercando soluzioni innovative in viticultura ed enologia. Ha inoltre introdotto in Langa la coltivazione di nuove varietà ed ha affermato la conoscenza del Barbaresco nel mondo.
Nel 1994 la famiglia Gaja ha acquistato la cantina Pieve S. Restituta a Montalcino e nel 1996 ha acquistato una seconda proprietà in Toscana, a Bolgheri, dove ha fondato la cantina Ca' Marcanda. Il vino è una tradizione di famiglia attraverso la quale i sogni ed i progetti di una generazione vivono e si completano nelle generazioni che seguono. Nell'attività di famiglia Angelo è affiancato dalla moglie Lucia e dalle figlie Gaia e Rossana che si dedicano all'amministrazione delle cantine e rappresentano la quinta generazione.

No reviews
Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.