• PROMO
Anthilia DOC Donnafugata

Anthilia DOC Donnafugata 2016

Non Disponibile
6,56 € 8,20 € -20%
  • DenominazioneDenominazione:Sicilia DOC
  • UveUve:Catarratto prevalente in blend con altri vitigni
  • ColoreColore:Giallo paglierino
  • OdoreOdore:Note di frutta a polpa bianca con sentori di macchia mediterranea
  • SaporeSapore:Si esaltano le note fruttate e una piacevole sapidità
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:12.5% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:9 - 11° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Pasta ai frutti di mare.

DESCRIZIONE

Donnafugata nasce nel 1983 a Marsala, in provincia di Trapani, da un ambizioso progetto della famiglia Rallo che, per scegliere il nome e il logo aziendali, prese ispirazione dalla letteratura e dalla storia antica. Donnafugata, infatti significa "donna in fuga" e deriva dal tentativo di evasione della regina Maria Carolina, moglie di Ferdinando IV di Borbone, dalle truppe napoleoniche. Il primo a servirsi del nome, che in un lontano futuro sarebbe diventato quello della cantina, fu lo scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa, che utilizzò il termine per definire quei territori che accolsero la regina, nel famoso romanzo il Gattopardo. Ad oggi gli stessi possedimenti sono di proprietà dei Rallo ma non sono gli unici della famiglia. L'azienda ha una produzione che si suddivide in tre zone distinte: Marsala, il comune di Contessa Entellina e Pantelleria, territori diversi per dar vita a prodotti differenti per complessità, struttura, carattere e tipologie.

CARATTERISTICHE

Colore giallo paglierino, al naso presenta un bouquet fresco e fragrante con note di frutta a polpa bianca (pesca e nespola) unite a sentori di macchia mediterranea. In bocca ritroviamo la nota fruttata evidente, rinfrescata da una piacevole sapidità. Chiude una buona persistenza.

ABBINAMENTI

Perfetto con una bruschetta al pomodoro e basilico, con pasta ai frutti di mare e pesce azzurro. Lo consigliamo anche con la cesar salad.

REGIONE: SICILIA

Sicilia

La Sicilia. Il grande vulcano caratterizza a livello paesaggistico e climatico la parte orientale di questa vasta isola, la più grande del Mediterraneo, in cui l'influenza del mare e dei venti, unita alla prevalenza di suolo collinare, offre una varietà di microclimi e territori che nel corso dei secoli si sono ricoperti di campi di grano, uliveti, agrumeti e vigneti. Il clima è generalmente molto caldo e secco, con l'eccezione dell'Etna, dove non è raro che nevichi anche in estate. Un viaggio ideale alla ricerca dei vini siciliani dovrebbe articolarsi in un'alternanza di visite a grandi aziende storiche e produttori più piccoli, molti dei quali coltivano in regime biologico o biodinamico e riescono a esprimere appieno il carattere dei loro Nero d'Avola e Frappato-che si trovano insieme nel Cerasuolo di Vittoria, unica DOCG dell'isola o Nerello Mascalese e Perricone tra i rossi e Catarratto, Zibibbo e Malvasia della Lipari tra i bianchi.

Il vino è l'elemento che unisce natura e cultura, e che potrebbe da solo fare da traino a un settore turistico di alto livello che in Sicilia cerca la stessa combinazione di arte, paesaggio e umanità.

VITIGNO: CATARRATTO

Catarratto

LA PIANTA

Il grappolo è generalmente di medie dimensioni, cilindrico o conico, con una o due ali, a volte compatto ma in genere spargolo o mediamente spargolo. L'acino è medio, sferoidale o ellissoidale, con buccia spessa, poco pruinosa, in alcune varietà lucida, di colore giallo dorato che diventa ambrato nella parte esposta al sole. Data la grande differenza intravarietale, cui va aggiunta la larga diffusione in territori anche molto dissimili, si fa fatica a definire con precisione l'epoca della raccolta delle uve, che comunque solitamente è compresa nel mese di settembre.

IL VINO

Fino a qualche tempo fa i vini prodotti con Catarratto presentavano aromi caratteristici e aromatici che, col passare degli anni, tendevano ad assumere toni tipici dei vini meridionali. Oggi la situazione è molto diversa e dal Catarratto si ottengono vini dal colore giallo paglierino carico, con profumi fruttati e complessi, con gusto asciutto, caldo, di buona acidità e sostenuta corposità, che a seconda delle modalità con le quali sono stati prodotti possono essere apprezzati giovani oppure migliorare dopo un medio invecchiamento.

Dettagli del prodotto

Tipologia
Bianco
Regione
Sicilia
Provenienza
Italia
Denominazione
Sicilia DOC
Uve
Catarrato
Colore
Giallo Paglierino
Odore
Fruttato
Sapore
Sapido
Gradazione (% vol.)
12.5
Contenuto
75 Cl
64Q1QWB

Recensioni

Nessuna recensione
Prodotto aggiunto alla lista dei desideri

SIAMO LA PRIMA ENOTECA ONLINE

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

RICEVI SUBITO UNA BOTTIGLIA DI AGLIANICO IN OMAGGIO!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.