Bric Varomaldo Arneis DOCG Generaj 2017

Ultimi articoli in magazzino
7,30 €
  • DenominazioneDenominazione:Roero Arneis DOCG
  • UveUve:100% Arneis
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:13.5% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:10 - 12° C

DESCRIZIONE

Bric Varoamldo: è un collina vitata sita nel comune di Montà a 350 mt sul livello del mare. Terreno sabbioso e calcareo al punto giusto con esposizione a sud- est. Le uve vengono raccolte e scelte a mano, pressate con metodologia "soffice" dopo una criomacerazione tipica del vitigno Arneis. Il vino subisce una lunga fermentazione alcolica sulle fecce fini per almeno sei/sette mesi. VIno molto caratteristico del Roero che rispecchia in toto le qualità del territorio

CARATTERISTICHE

Colore giallo paglierino di media intensità evidenzia riflessi verdolini. gli archetti fitti sul vetro mostrano una buona consistenza del prodotto. Al naso un ventaglio di profumi che ricordano la ginestra e la pesca, con accenni mentolati e di anice. Al gusto grande compattezza dove emergono note saline e minerali delle sabbie. Buon profilo alcolico contrastato dalla importante acidità

ABBINAMENTI

Ottimo vino da pesce, elegante con verdure grigliate, formaggi freschi e carni bianche

REGIONE: PIEMONTE

Piemonte

Il Piemonte, seconda regione più estesa d'Italia dopo la Sicilia, è una delle più varie dal punto di vista geografico e climatico. Il principale sistema collinare, il cui paesaggio vitivinicolo è stato di recente insignito della tutela Unesco, è costituito da Langhe, Monferrato e Roero, localizzato nella parte meridionale e orientale della regione. A nord troviamo l'altra grande area collinare, composta da Canavese, Coste della Sesia e Colli Novaresi.

Ci troviamo in una regione a clima generalmente temperato, con estati umide e calde rinfrescate da violenti temporali, autunni nebbiosi e piovosi, inverni mediamente freddi con nevicate abbondanti in collina, e primavere relativamente miti. La combinazione di territorio e clima piemontese si rivela quindi adatta alla coltivazione di alcuni vitigni autoctoni che qui hanno trovato la loro più felice espressione, a cominciare da Nebbiolo e Barbera, che la viticoltura piemontese ha saputo esprimere ai massimi livelli mondiali.

A oggi i grandi vini piemontesi restano i più premiati e ambiti tra i vini italiani all'estero, superando spesso anche gli acclamati toscani. Accanto a vini ormai mitici come Barolo e Barbaresco, il Piemonte offre però molti vini più economici altrettanto validi, come le squisite Barbere d'Asti, Nizza e Alba, e alcuni sorprendenti Dolcetto, oltre a pregiati Nebbiolo coltivati in altre denominazioni. Il valore di un ettaro di Barolo, nelle zone più importanti, supera ormai il milione di euro.

VITIGNO: ARNEIS

Arneis

LA PIANTA

Il grappolo a maturità ha grandezza media o medio-piccola, è piramidale, con una o due ali brevi, compatto. L'acino è medio-piccolo, ellissoidale, con buccia pruinosa di colore giallo verdastro o giallo grigio quando esposta al sole. La maturazione cade nella terza decade di settembre

IL VINO

L'impiego è esclusivamente per la vinificazione. Il bianco che se ne ricava ha colore giallo paglierino, profumi fini di fiori, erba, frutta bianca, gusto pieno, acidulo, con retrogusto di mandorla amara. Non è infrequente l'uso dell'Arneis come base per spumanti e passiti. In passato si aggiungeva ai rossi locali (Barbera e Nebbiolo) per ammorbidire il sapore

Dettagli del prodotto

Tipologia
Bianco
Regione
Piemonte
Provenienza
Italia
Denominazione
Roero Arneis DOCG
Uve
Arneis
Gradazione (% vol.)
13.5
Contenuto
75 Cl
5PELF41

Recensioni

Nessuna recensione
Prodotto aggiunto alla lista dei desideri

SIAMO LA PRIMA ENOTECA ONLINE

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

RICEVI SUBITO UNA BOTTIGLIA DI AGLIANICO IN OMAGGIO!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.