• -16%
Collepiano Montefalco Sagrantino Arnaldo Caprai - Enoteca Telaro
Collepiano Montefalco Sagrantino Arnaldo Caprai- Enoteca Telaro
Collepiano Montefalco Sagrantino Arnaldo Caprai - Enoteca Telaro
Collepiano Montefalco Sagrantino Arnaldo Caprai- Enoteca Telaro

Collepiano Montefalco Sagrantino Arnaldo Caprai 2015

21,69 € 25,82 € -16%
  • DenominazioneDenominazione:Sagrantino di Montefalco DOCG
  • UveUve:100% Sagrantino
  • ColoreColore:Rosso Rubino
  • OdoreOdore:Note di mora, chiodi di garofano e sentori balsamici sul finale
  • SaporeSapore: Potente ed Elegante, con un tannino che spinge molto verso il futuro
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:14,5% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:18-20° C
  • AbbinamentiAbbinamenti: Carne arrostita, possibilmente con un buon contenuto di grassi 
Ordinalo entro 28 minuti per riceverlo tra Martedì 19 ottobre e Mercoledì 20 ottobre

La notizia era nell'aria da anni, ma ora è ufficiale: i nuovi Sagrantino di Caprai, assieme a tutta la linea delle etichette, portano la firma di Michel Rolland, "il nostro Cristiano Ronaldo", come ha evocativamente affermato Marco Caprai. Rolland non è solo uno degli enologi più famosi (e, come tutte le celebrità, controversi) al mondo: è anche l'uomo del Merlot, quest'uva così diversa, per certi versi diametralmente opposta al Sagrantino. Ma il "Ronaldo del vino" non è un isolato uomo-gol: si trova infatti circondato e aiutato da un vero e proprio squadrone, un team collaudato che ha portato Caprai ad essere considerato l'indiscusso punto di riferimento per la denominazione, sia per il fondamentale apporto dato alla notorietà del Montefalco Sagrantino, sia per i numeri impressionanti (un milione le bottiglie ricavate dai centotrentasei ettari di proprietà). A questo punto, chi ha avuto la pazienza di leggere sin qui si chiederà con una certa impazienza come sono i vini di Rolland. La risposta è nelle schede che seguono.

CARATTERISTICHE

Collepiano Montefalco Sagrantino Arnaldo Caprai, di colore porpora he tende al rubino. Naso ampio che dichiara frutti di bosco, specie mirtillo e ribes, granatina, speziatura vanigliata, chiodi di garofano, ginepro, rabarbaro ed eucalipto. Deciso ed intenso all'attacco gustativo, con tannini ben strutturati e ottima sinergia fresco-sapida. Persistente. Ventidue mesi in barrique.

ABBINAMENTI

Collepiano Montefalco Sagrantino Arnaldo Caprai, si abbina con beccaccia al forno con rosmarino e mirto, Risotto al Sagrantino.

REGIONE: UMBRIA

Umbria

L'Umbria è un immenso giardino al centro dell'Italia. Un mare di uliveti, frutteti,vigneti e boschi ne adorna le colline, ispirando poesia e serenità ovunque si posi lo sguardo. Una macchina del tempo che porta i visitatori in una terra in cui si respirano ancora antiche tradizioni agricole nelle campagne e spiritualità e arte in città straordinarie come Assisi, Orvieto, Gubbio, Spoleto e Todi, oltre che il capoluogo Perugia.

Grande poco più di un terzo della Toscana, regione con cui condivide le maggiori affinità paesaggistiche, come superficie vitata si attesta sui 12.000 ettari, meno di un quinto della regione vicina. Nella viticoltura contemporanea l'immagine dell'Umbria è legata alla riscoperta e alla valorizzazione di due vitigni autoctoni: il rosso Sagrantino di Montefalco (reso celebre dalla cantina Caprai) e il bianco Grechetto.

Queste esperienze di enorme successo hanno avuto il merito di accelerare verso l'alta qualità l'evoluzione di un'enologia regionale che, per quanto di tradizione millenaria, le prime tracce sono di epoca etrusca, si accontentava di produrre, soprattutto attraverso le cantine sociali, grandi quantità di Merlot e altri vini di poco pregio da vendere a basso costo nei supermercati.

Invece a partire dagli anni'80 del secolo scorso si è cominciato a sperimentare con creatività, ispirandosi anche alla Francia: da alcuni ambiziosi uvaggi di Sangiovese e Cabernet Sauvignon fino a interessanti versioni botritizzate di vini passiti, i prodotti umbri sono riusciti a comporre un mosaico produttivo variegato, che ci consente di segnalare vini di riferimento non solo di tradizione ma anche di invenzione.

Regione
Umbria
Denominazione
Montefalco Sagrantino DOCG
Uve
Sagrantino
Colore
Rosso Rubino
Odore
Speziato
Sapore
Elegante
Gradazione (% vol.)
15
Contenuto
75 Cl
20 Articoli

La notizia era nell'aria da anni, ma ora è ufficiale: i nuovi Sagrantino di Caprai, assieme a tutta la linea delle etichette, portano la firma di Michel Rolland, "il nostro Cristiano Ronaldo", come ha evocativamente affermato Marco Caprai. Rolland non è solo uno degli enologi più famosi (e, come tutte le celebrità, controversi) al mondo: è anche l'uomo del Merlot, quest'uva così diversa, per certi versi diametralmente opposta al Sagrantino. Ma il "Ronaldo del vino" non è un isolato uomo-gol: si trova infatti circondato e aiutato da un vero e proprio squadrone, un team collaudato che ha portato Caprai ad essere considerato l'indiscusso punto di riferimento per la denominazione, sia per il fondamentale apporto dato alla notorietà del Montefalco Sagrantino, sia per i numeri impressionanti (un milione le bottiglie ricavate dai centotrentasei ettari di proprietà). A questo punto, chi ha avuto la pazienza di leggere sin qui si chiederà con una certa impazienza come sono i vini di Rolland. La risposta è nelle schede che seguono.

No reviews

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno anche comprato:

Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.