• -10%
Cuvèe Classique Rosso Chateau La Sèpe - Enoteca Telaro

Cuvèe Classique Rosso Chateau La Sèpe 2014

16,16 € 17,95 € -10%

I vigneti di Chateau La Sepe sono piantati su pendii argillosi-calcarei con venature di selce, si trovano tra i 75 metri ei 100 metri sopra il letto della Dordogna. Questa situazione di “altitudine” evita gli effetti dannosi della nebbia che frequentemente invade le rive del fiume, ne favorisce la ventilazione ed evita così i trattamenti anti-botrite.Il vigneto si estende su 14 ettari: -Superficie di bianco 1,7 ha (Sauvignon Blanc, Sauvignon Gris, Muscadelle), -Superficie di rosso 12,3 ha (Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Malbec). Limitiamo le rese per ettaro ad un livello inferiore a quello autorizzato dalla denominazione per una migliore espressione del terroir (fino a meno 20%).I boschetti consentono anche lo sviluppo della biodiversità. Le viti vengono potate manualmente a Guyot semplice o doppio. La suzione è manuale per i piedi (e non chimica o meccanica). Viene eseguita anche la disidratazione manuale delle teste. Uno stripping laterale del sole che sorge pieno di effetti benefici della ventilazione fornita dalla situazione in collina. La vendemmia viene eseguita meccanicamente molto presto al mattino per preservare la freschezza degli acini da conservare nei tini. I grappoli vengono diraspati e gli acini pigiati prima della svinatura. Le fermentazioni sono controllate dalla termoregolazione . Per i vini rossi vengono effettuati rimontaggi giornalieri al fine di favorire l'estrazione dei tannini. L'affinamento avviene poi, a seconda dell'annata, in tini di acciaio inox o cemento rivestito (per le annate classiche) e in botti di rovere francese per alcune annate. Tonnelleries Taransaud, Darnajou e Bel-Air con una capacità di 400 litri.

CARATTERISTICHE

Cuvèe Classique Rosso Chateau La Sèpe, colore viola abbastanza sostenuto e limpido, naso di frutti rossi maturi, concentrazione, palato morbido e tannini levigati di buona lunghezza.

ABBINAMENTI

Cuvèe Classique Rosso Chateau La Sèpe, si accompagna con piatti di carne (costata, petto d'anatra alla griglia, selvaggina), formaggi (Langres, tomme d'Auvergne, Gouda invecchiato).

REGIONE: ABRUZZO

Abruzzo

In passato l'Abruzzo è stato il regno incontrastato di cantine sociali che hanno fornito i grandi imbottigliatori del Nord Italia e non solo. Anche per questo il suo vasto territorio non è stato studiato e suddiviso in base alle diverse potenzialità viticole, fermandosi in sostanza alle due grandi tipologie locali, il Trebbiano per i bianchi e il Montepulciano per i rossi, che si possono coltivare quasi ovunque all'interno delle due Doc regionali. L'unica Docg presente è quella del Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane, che è limitata a una trentina di comuni in provincia di Teramo e impone Montepulciano in purezza o con un massimo di 10% di Sangiovese.

Eppure a livello viticolo, e più in generale paesaggistico, l'Abruzzo è una delle regioni più incontaminate in Italia: ricoperto per un terzo della superficie di colline e per due terzi di montagne, mentre i paesaggi nel resto della penisolariflettono quasi sempre la presenza dell'uomo, in Abruzzo è ancora possibile viaggiare per decine di chilometri all'interno di terre selvagge e quasi disabitate, e attraversando borghi medioevali perfettamente conservati in un'atmosfera idilliaca salire sino a Campo Imperatore, l'altopiano sotto il Gran Sasso, il massiccio più elevato degli appennini, meta di sciatori d'inverno e di pastori con le loro greggi e mandrie d'estate.

Il vino abruzzese riflette dunque questo carattere rurale antico, e bere questi vini dovrebbe essere un gesto da associare a un viaggio in questa terra incantata.

VITIGNO: MERLOT

Merlot

LA PIANTA

Ha foglia media, pentagonale, trilobata e quinquelobata; grappolo medio, piramidale più o meni spargolo, con una o due ali e peduncolo legnoso di colore rosato; acino medio, rotondo di colore blu-nero con buccia di media consistenza ricoperta da abbondante pruina. Predilige terreni collinari, freschi, con buona umidità durante l'estate in quanto soffre la siccità. I sistemi di allevamento più adatti sono il cordone speronato, il guyot e il tendone che assicurano un buon ombreggiamento dei grappoli al fine di evitare repentini abbassamenti dell'acidità fissa.

IL VINO

I vini ottenuti dal merlot sono intensi e di colore rosso rubino. Al naso spiccano i frutti rossi del bosco (more, lamponi, ribes, ecc), tutti gli odori particolari del sottobosco, spezie (origano, ecc) fino ad arrivare agli aghi di pino. Al palato, il Merlot risulta un vino profondo, persistente e tendenzialmente solido, spesso accompagnato da note erbose e boscose.

Provenienza
Francia
Uve
Merlot
Colore
Rosso Rubino
Odore
Fruttato
Sapore
Morbido
Tipologia
Rosso
18 Articoli
No reviews
Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.