Ferrato Rosso La Ferriera
Ferrato Rosso La Ferriera
Ferrato Rosso La Ferriera
Ferrato Rosso La Ferriera

Ferrato Rosso La Ferriera 2013

Ultimi articoli in magazzino
8,11 €
  • DenominazioneDenominazione:Lazio I.G.T
  • UveUve:Cabernet Sauvignon, Syrah, Petit Verdot
  • ColoreColore:Rosso Rubino Intenso
  • OdoreOdore: Fruttato, con note di frutta rossa e sottobosco
  • SaporeSapore:Tannini molto setosi, morbido, vino caldo e rotondo
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:13.5% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:18 - 20° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Selvaggina, formaggi stagionati 

DESCRIZIONE

Ferrato Rosso La Ferriera si ottiene dalla vinificazione di uve Cabernet Sauvignon e Syrah, nelle colline laziali, luogo favorevole alla giusta maturazione delle uve

CARATTERISTICHE

Alla vista questo vino si presenta con un colore rosso rubino intenso, al naso si rivela fruttato, con note di frutta rossa e sottobosco. Al palato si dimostra un vino morbido grazie ai suoi tannini setosi, un vino caldo e rotondo

ABBINAMENTI

Perfetto in abbinamento con Selvaggina e formaggi stagionati

REGIONE: LAZIO

Lazio

Il Lazio è considerato una regione poco rilevante dal punto di vista enologico, ma se si sposta l'attenzione sul vino quotidiano le sorprese non mancano, a cominciare dalle Docg Frascati Superiore e Cesanese del Piglio, le Denominazioni più valorizzate. Vi sono alcuni elementi di criticità dovuti al recente passato: una quantità eccessiva di Denominazioni rispetto agli ettari vitati, con una frammentazione che non ha consentito di offrire una massa critica utile a sfruttarne le potenzialità e a raggiungere un'adeguata visibilità; in secondo luogo, le Cantine sociali hanno a lungo operato in regime quasi monopolistico, non facilitando la nascita di nuove realtà produttive.

Tuttavia parliamo di una regione con il 54% del territorio costituito da colline, con una tradizione vitivinicola millenaria e un potenziale non sfruttato sia in termini di varietà autoctone sia di mercato, considerando anche solo Roma e il suo circondario. C'è quindi ancora molta strada da fare, ma gli elementi importanti ci sono tutti: dai milioni di bottiglie prodotte nell'area dei Castelli Romani, la cui qualità media sta lentamente migliorando, al recupero di questo mestiere come attività redditizia in altre province, al perfezionamento di vini che vadano a competere con i grandi d'Italia.

Cabernet Sauvignon

LA PIANTA

Ha foglia media, pentalobata e dentellata; grappolo medio-piccolo, oblungo, cilindro-piramidale, di buona compattezza, con un'ala spesso evidente; acino di dimensioni medie, quasi rotondo, con buccia molto resistente, blu-nera con sfumature violacee, ricca di pruina. La polpa è astringente, con sapore di viola e sorba. L'epoca di maturazione è medio-tardiva (prima metà di ottobre).

IL VINO

Il Cabernet Sauvignon è un vitigno in grado di produrre intensi già nel colore, ricchi di tannini e sostanze aromatiche, capaci di lungo invecchiamento; grazie alla grande struttura di questo vitigno, si possono osare lunghe macerazioni e affinamento in legno, soprattutto rovere francese, che gli consentono di esprimere nel tempo un bouquet complesso e affascinante.

Dettagli del prodotto

Tipologia
Rosso
Regione
Lazio
Provenienza
Italia
Denominazione
Lazio IGT
Uve
Aglianico
Gradazione (% vol.)
13.5
Contenuto
75 Cl
AGLTEO

Recensioni

Nessuna recensione
Prodotto aggiunto alla lista dei desideri

SIAMO LA PRIMA ENOTECA ONLINE

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

RICEVI SUBITO UNA BOTTIGLIA DI AGLIANICO IN OMAGGIO!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.