• -19%
La Fata Galanti Nerello Cappuccio IGP Al-Cantara
La Fata Galanti Nerello Cappuccio IGP Al-Cantara
La Fata Galanti Nerello Cappuccio IGP Al-Cantara
La Fata Galanti Nerello Cappuccio IGP Al-Cantara

La Fata Galanti Nerello Cappuccio IGP Al-Cantara 2016

Ultimi articoli in magazzino
14,41 € 17,79 € -19%
  • DenominazioneDenominazioneTerre Siciliane IGP
  • UveUve:Nerello Cappuccio 100%
  • ColoreColore:Rosso Rubino di bella trasparenza
  • OdoreOdore:Approccio olfattivo di marca floreale con sensazioni di violetta e rose rosse appassite, cenni balsamici, eucalipto, tabacco, cuoio, note foxy, macchia mediterranea e scorza d'arancio
  • SaporeSapore:Rotondo e vellutato al gusto, rilascia ottima freschezza e sapidità, tannini finissimi e una persistenza coerente e lunga
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:12% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:10-12° C 
  • AbbinamentiAbbinamenti:Costolette di agnello con patate al forno
Ordinalo entro 14 ore e 21 minuti per riceverlo tra Martedì 26 gennaio e Mercoledì 27 gennaio

“Quasi tutto il vino prodotto va all’estero, ma il nostro intento è quello di sviluppare il mercato italiano”, è ciò che ci racconta Angelo Paradiso, patron di questa organizzata azienda cerignolana. Tra le prime storiche in zona ad imbottigliare, la cantina è capace di partorire vini architettati con piacevolezza incredibile e tra le poche del territorio a produrre da uva Primitivo nell’areale storico del Nero di Troia. La scelta seppur bizzarra ci è apparsa a fronte degli assaggi azzeccatissima, e nel calice, serbevole e gustoso, spicca la mano del giovane collaboratore-enologo Teodosio D’Apolito, con alle spalle esperienza in importante gruppo vinicolo del centro Italia.

CARATTERISTICHE

Nero di Troia IGT Basato Cantine Paradiso da un bel colore rubino brillante, sfumato sui bordi. Olfatto speziato e pingue nei richiami di frutta a polpa rossa e di mirto, con refoli di arancia sanguinella, erbe di macchia, carruba, chiodi di garofano e una cascata di spezie dolci. Irradia la bocca con grande calore, cercando nella freschezza il giusto alleato per equilibrare la copiosa morbidezza. Respiro floreale in persistenza. 14 mesi in barrique.

ABBINAMENTI

Nero di Troia IGT Basato Cantine Paradiso ottimo abbinamento con agnello alle erbe aromatiche.

REGIONE: PUGLIA

Puglia

La Puglia è una gigantesca zolla calcarea che si allunga per quasi un terzo dell'Italia, detenendo il primato italiano di estensione delle costa: 762 km bagnati dai mari Adriatico e Ionio.

Vino pugliese significa vino mediamente buono ed economico da bere a tutto pasto e quotidianamente. Questa regola ha trovato negli ultimi anni le sue eccezioni con vini che si sono raffinati stilisticamente muovendosi verso una maggior nitidezza e finezza, a cominciare dai Rosati, che qui si producono in modo significativo dagli anni '40. Anche sui rossi, dove continua a essere rilevante la produzione di Sangiovese, i vitigni che sono riusciti a trovare una propria identità territoriale come il Primitivo e il Negroamaro, che hanno scavalcato il Montepulciano in termini di ettari vitati, seguiti da Malvasia Nera e Nero di Troia, che si coltiva prevalentemente nella parte settentrionale della regione.

Un'altra tendenza da rilevare soprattutto nei bianchi è un progressivo abbandono di un gusto internazionale per rivolgersi a una maggiore territorialità, e questo ha spostato l'attenzione da vitigni come lo Chardonnay a varietà locali come Bombino Bianco, Malvasia Bianca, Pampanuto o Veredca, oltre che agli ottimi Fiano, Greco e Falanghina molto diffusi anche in Campania.

Tre vitigni rossi importanti come il Primitivo, il Negroamaro e l'Uva di Troia stanno riuscendo a dare una buona immagine di originalità alla regione, anche se gli appassionati a volte lamentano ancora la mancanza di una precisa territorialità nel momento dell'assaggio. I rosati rappresentano da sempre una bandiera importante per l'enologia pugliese e hanno fatto conoscere la regione nel mondo.

Regione
Sicilia
Colore
Rosso Rubino
Gradazione (% vol.)
12
Contenuto
75 Cl
5 Articoli

L'azienda nasce nel 2007 grazie alla passione per la viticoltura del commercialista catanese Giuffrida Pucci; prende il nome dal fiume Alcantara, che scorre nei vigneti aziendali in contrada S. Anastasia, dove ha anche sede la cantina e un piccolo museo. Tutti i vigneti, 15 ettari in tutto, si trovano in contrada S. Anastasia, nel territorio di Randazzo a circa 650 metri sul livello del mare e giacciono su un suolo alluvionale, ricco di scheletro, profondo e fertile e godono di un micro clima fresco e ventilato. Il sistema di allevamento è quello a controspalliera e la tecnica di potatura a cordone speronato. Le densità di impianto si attestano tra i 4000 e i 4600 piante ettaro. Queste caratteristiche permettono di ottenere vini strutturati, complessi e con spiccata freschezza con radazione alcolica non eccessiva. I vitigni coltivati sono quelli autctoni locali: Nerollo Mascalese, Nerello Cappuccio e Carricante, le cui vigne risalgono al 1965 e che sono alla base ampelografica della Denominazione di Origine Controllata Etna. Non mancano però Pinot Nero, Grecanico e Cabernet Sauvignon. La cantina, immersa nei vigneti, mentre vi scriviamo è in fase di ristrutturazione.

No reviews
Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.