• -16%
Orvieto Classico Superiore DOC Salviano - Enoteca Telaro
Orvieto Classico Superiore DOC Salviano - Enoteca Telaro
Orvieto Classico Superiore DOC Salviano - Enoteca Telaro
Orvieto Classico Superiore DOC Salviano - Enoteca Telaro

Orvieto Classico Superiore DOC Salviano 2018

11,64 € 13,85 € -16%
  • DenominazioneDenominazione:Classico Superiore DOC
  • UveUve:Trebbiano Toscano 40%, Grechetto 30%, Verdello 15%, Malvasia di Candia 15%
  • ColoreColore:Giallo Paglierino con riflessi verdolini
  • OdoreOdore:Al naso l'attacco è decisamente minerale, tra il pirico ed il salmastro; seguono susina, pesca gialla, ginestra
  • SaporeSapore:Il sorso è decisamente sapido, ben declinato sull'agrume che accompagna il finale
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:13.5% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:10 - 12° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Strangozzi alla spoletina, Involtini di sogliola con porri e zucca
Ordinalo entro 7 ore e 17 minuti per riceverlo tra Martedì 9 marzo e Mercoledì 10 marzo

Il nome Incisa della Rocchetta ha un valore evocativo fortissimo per tutti gli appassionati del vino. Il Marchese Mario, inventore del Sassicaia, era senza dubbio uno dei personaggi più conosciuti ed amati all'estero, e Niccolò, suo figlio, ha saputo ben continuare la sua opera. Ma il vino, si può dire, scorre nel sangue di famiglia, se Eleonora e Giovanni, nipoti di Niccolò, hanno a propria volta intrapreso l'avventura enologica tramite la splendida ed antica Tenuta di Salviano, a Civitella del Lago, luogo magico sulle sponde del Lago di Corbara. Tenuta di Salviano è oggi una realtà importante, fortemente radicata nel territorio ma attenta alle sperimentazioni, come testimoniano le ottime performance del Superumbrian Turlo' e del bianco Salviano di Salviano. La battuta è ovvia, ma pertinente: buon sangue non mente.

CARATTERISTICHE

Orvieto Classico Superiore DOC Salviano, ha un colore giallo pglierino con riflessi verdolini. Al naso l'attacco è decisamente minerale, tra il pirico ed il salmastro; seguono susina, pesca gialla, ginestra. Il sorso è decisamente sapido, ben declinato sull'agrume che accompagna il finale. Acciaio.

ABBINAMENTI

Orvieto Classico Superiore DOC Salviano, si abbina perfettamente con strangozzi alla spoletina, Involtini di sogliola con porri e zucca.

REGIONE: UMBRIA

Umbria

L'Umbria è un immenso giardino al centro dell'Italia. Un mare di uliveti, frutteti,vigneti e boschi ne adorna le colline, ispirando poesia e serenità ovunque si posi lo sguardo. Una macchina del tempo che porta i visitatori in una terra in cui si respirano ancora antiche tradizioni agricole nelle campagne e spiritualità e arte in città straordinarie come Assisi, Orvieto, Gubbio, Spoleto e Todi, oltre che il capoluogo Perugia.

Grande poco più di un terzo della Toscana, regione con cui condivide le maggiori affinità paesaggistiche, come superficie vitata si attesta sui 12.000 ettari, meno di un quinto della regione vicina. Nella viticoltura contemporanea l'immagine dell'Umbria è legata alla riscoperta e alla valorizzazione di due vitigni autoctoni: il rosso Sagrantino di Montefalco (reso celebre dalla cantina Caprai) e il bianco Grechetto.

Queste esperienze di enorme successo hanno avuto il merito di accelerare verso l'alta qualità l'evoluzione di un'enologia regionale che, per quanto di tradizione millenaria, le prime tracce sono di epoca etrusca, si accontentava di produrre, soprattutto attraverso le cantine sociali, grandi quantità di Merlot e altri vini di poco pregio da vendere a basso costo nei supermercati.

Invece a partire dagli anni'80 del secolo scorso si è cominciato a sperimentare con creatività, ispirandosi anche alla Francia: da alcuni ambiziosi uvaggi di Sangiovese e Cabernet Sauvignon fino a interessanti versioni botritizzate di vini passiti, i prodotti umbri sono riusciti a comporre un mosaico produttivo variegato, che ci consente di segnalare vini di riferimento non solo di tradizione ma anche di invenzione.

VITIGNO: TREBBIANO

Trebbiano

LA PIANTA

Il grappolo è medo-grande di forma conico piramidale, compatto o semicompatto e dotato di una serie di una o due ali. L'acino è medio-grosso, sferoidale, con buccia pruinosa, sottile ma consistente, di colore giallo-verde che diventa dorato o ambrato in epoca di piena maturazione.

IL VINO

Le grandi differenze evidenziate da ogni singola varietà non permettono di tratteggiare caratteristiche comuni per i vini prodotti nelle diverse zone d'Italia. Da qualche tempo molti produttori di varie parti d'Italia (anche della Toscana e della Romagna, regioni considerate tra le più "malefiche" per la produzione di Trebbiano) hanno considerato sotto nuova luce questo vitigno, ricavando vini di grande interesse. Ovunque risulta particolarmente adatto per la produzione dei vini base destinati alla distillazione per la produzione dei migliori brandy.

Regione
Umbria
Provenienza
Italia
Uve
Trebbiano
Colore
Giallo Paglierino
Odore
Floreale
Fruttato
Sapore
Elegante
Gradazione (% vol.)
12.5
Contenuto
75 Cl
Tipologia
Bianco
CHAPEC
6 Articoli

Il nome Incisa della Rocchetta ha un valore evocativo fortissimo per tutti gli appassionati del vino. Il Marchese Mario, inventore del Sassicaia, era senza dubbio uno dei personaggi più conosciuti ed amati all'estero, e Niccolò, suo figlio, ha saputo ben continuare la sua opera. Ma il vino, si può dire, scorre nel sangue di famiglia, se Eleonora e Giovanni, nipoti di Niccolò, hanno a propria volta intrapreso l'avventura enologica tramite la splendida ed antica Tenuta di Salviano, a Civitella del Lago, luogo magico sulle sponde del Lago di Corbara. Tenuta di Salviano è oggi una realtà importante, fortemente radicata nel territorio ma attenta alle sperimentazioni, come testimoniano le ottime performance del Superumbrian Turlo' e del bianco Salviano di Salviano. La battuta è ovvia, ma pertinente: buon sangue non mente.

No reviews
Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.