• -19%
Picco della Vigna IGP Morasinsi Enoteca Telaro
Picco della Vigna IGP Morasinsi Enoteca Telaro
Picco della Vigna IGP Morasinsi Enoteca Telaro
Picco della Vigna IGP Morasinsi Enoteca Telaro
Picco della Vigna IGP Morasinsi Enoteca Telaro
Picco della Vigna IGP Morasinsi Enoteca Telaro

Picco della Vigna IGP Morasinsi 2018

Ultimi articoli in magazzino
11,62 € 14,34 € -19%
  • DenominazioneDenominazione:Puglia IGP
  • UveUve:100%Montepulciano 
  • ColoreColore:Rosso porpora
  • OdoreOdore:: profumi floreali incisivi, tannicità e grande finezza
  • SaporeSapore:succoso e fresco in bocca
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:13% vol.
  • FormatoFormato:75 CL
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:16 - 18° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Carne, formaggi,pasta

Ordinalo ora riceverlo tra Martedì 18 e Mercoledì 19 maggio

Giovani Vignaioli Pugliesi. Appassionati di viticoltura e amanti della natura. Producono vini di qualità, lavorando a una produzione vitivinicola allo stesso tempo tradizionale e innovativa. Coltiviano con amore uve autoctone e internazionali. Tutta la produzione vitivinicola si basa sull’utilizzo esclusivo delle loro uve, coltivate in maniera sostenibile in un ecosistema vigneto in equilibrio nel quale vite, uomo, insetti utili e piante spontanee convivono sinergicamente. Mantenere la biodiversità sempre ricca è per questi giovani fondamentale per la produzione di uve di qualità! E quando tuteli e assecondi la Natura, lei poi ti fa dei regali meravigliosi. Grazie alla tutela della flora e della fauna spontanee, il terreno è ricco di humus, il nutrimento naturale delle piante. Il suolo è molto variegato: argilloso in diversi punti, calcareo e pietroso in altri, ricchezza che li permette di ottenere vini con caratteristiche uniche a seconda del suolo da cui provengono le uve. Le uve sono vendemmiate a mano e riposte in piccole cassette, dopo un’accurata selezione in campo e giungono immediatamente in cantina, al centro del vigneto, per essere pigiate fresche appena raccolte. Per la vinificazione utilizzano vasche di cemento e adottano la tecnica della macerazione sulle bucce per una parte dei vini bianchi.

CARATTERISTICHE

Picco della Vigna IGP Morasinsi ha caratteristiche uniche: profumi floreali incisivi, tannicità e grande finezza. Come da tradizione pugliese. Ha tipici sentori fruttati e dai tannini morbidi. Insieme costituiscono un rosso elegante e sincero, succoso e fresco in bocca.

ABBINAMENTI

Picco della Vigna IGP Morasinsi ottimo con carne, formaggi e pesce.

REGIONE: PUGLIA

Puglia

La Puglia è una gigantesca zolla calcarea che si allunga per quasi un terzo dell'Italia, detenendo il primato italiano di estensione delle costa: 762 km bagnati dai mari Adriatico e Ionio.

Vino pugliese significa vino mediamente buono ed economico da bere a tutto pasto e quotidianamente. Questa regola ha trovato negli ultimi anni le sue eccezioni con vini che si sono raffinati stilisticamente muovendosi verso una maggior nitidezza e finezza, a cominciare dai Rosati, che qui si producono in modo significativo dagli anni '40. Anche sui rossi, dove continua a essere rilevante la produzione di Sangiovese, i vitigni che sono riusciti a trovare una propria identità territoriale come il Primitivo e il Negroamaro, che hanno scavalcato il Montepulciano in termini di ettari vitati, seguiti da Malvasia Nera e Nero di Troia, che si coltiva prevalentemente nella parte settentrionale della regione.

Un'altra tendenza da rilevare soprattutto nei bianchi è un progressivo abbandono di un gusto internazionale per rivolgersi a una maggiore territorialità, e questo ha spostato l'attenzione da vitigni come lo Chardonnay a varietà locali come Bombino Bianco, Malvasia Bianca, Pampanuto o Veredca, oltre che agli ottimi Fiano, Greco e Falanghina molto diffusi anche in Campania.

Tre vitigni rossi importanti come il Primitivo, il Negroamaro e l'Uva di Troia stanno riuscendo a dare una buona immagine di originalità alla regione, anche se gli appassionati a volte lamentano ancora la mancanza di una precisa territorialità nel momento dell'assaggio. I rosati rappresentano da sempre una bandiera importante per l'enologia pugliese e hanno fatto conoscere la regione nel mondo.

VITIGNO: MONTEPULCIANO

Montepulciano

LA PIANTA

Il Montepulciano ha un grappolo di media grandezza e compattezza, quasi sempre alato, di forma piramidale o conica. L'acino è medio, dalla forma leggermente allungata, dotato di spessa e consistente buccia pruinosa, dal colore nero violaceo. Tradizionalmente allevato a tendone per ottenere risultati intensivi, supporta con ottimi risultati qualitativi potature corte e impianti fitti. La maturazione avviene sempre in epoca piuttosto avanzata e la raccolta è effettuata a partire dalle prime settimane di ottobre.

IL VINO

La generosità dell'uva Montepulciano non deve far dimenticare la sua potenziale propensione ad accenti rustici, tipici delle uve del Centrosud. Lo sforzo dei migliori produttori contemporanei è stato volto a creare vini eccellenti, degli di essere annoverati tra i migliori del mondo per capacità espressiva, date la potenza, la struttura, l'eleganza e l'ampiezza delle sfumature olfattive, superbe anche con l'invecchiamento. I vini rossi a base Montepulciano si caratterizzano per i nitidi rimandi alla ciliegia e alla marasca, per la piena struttura apportata da tannini fitti, morbidi, poco aggressivi e per il finale sostenuto da una notevole forza estrattiva e alcolica. Queste caratteristiche li hanno per anni relegati al ruolo di apprezzati vini da taglio e ne hanno ritardato la piena diffusione e la conoscenza. L'uva si presta inoltre a una molteplicità di interpretazioni, come la vinificazione in bianco per vini fermi o per una base spumantistica. Tradizionalmente importante è l'utilizzo neli vini rosati tra cui il Cerasuolo d'Abruzzo, cui regala intensi profumi e struttura adeguata.

Regione
Puglia
Provenienza
Italia
Uve
Montepulciano
Gradazione (% vol.)
13
Contenuto
1.5 L
Tipologia
Rosso
AGLARA
5 Articoli

Morasinsi è Sveva e Peter, giovani appassionati di viticoltura e amanti della natura. Producono vini dalle loro uve di qualità, lavorando a una produzione vitivinicola allo stesso tempo tradizionale e innovativa. Coltivano con amore uve autoctone e internazionali. I metodi di coltivazione seguono i principi dell’agricoltura sostenibile: in campagna si impegnano a mantenere l’ecosistema vigneto in equilibrio. In questo modo il loro vigneto è un ecosistema vivo e sano, nel quale vite, viticoltore, insetti utili e piante spontanee convivono e lavorano sinergicamente, aspetto per loro fondamentale per la produzione di uve di qualità. Le uve vengono vendemmiate a mano, riposte in cassette e giungono in cantina in pochi minuti, a chilometro zero. In cantina lavorano con passione, personalità e gusto della ricerca. Per la vinificazione utilizziano vasche di cemento e adottano la tecnica della macerazione sulle bucce per una parte dei vini bianchi. Al termine della fermentazione, i vini proseguono l’affinamento in cemento oppure vengono messi a maturare in barrique e in anfore. Lasciano i loro vini ad affinare sulle fecce fini per diversi mesi, per apportare ai vini struttura e complessità organolettica.

No reviews

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno anche comprato:

Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.