• -19%
Pietre a Purtedda da Ginestra Centopassi - Enoteca Telaro
Pietre a Purtedda da Ginestra Centopassi - Enoteca Telaro
Pietre a Purtedda da Ginestra Centopassi - Enoteca Telaro
Pietre a Purtedda da Ginestra Centopassi - Enoteca Telaro

Pietre a Purtedda da Ginestra Centopassi 2016

Ultimi articoli in magazzino
16,60 € 20,49 € -19%
  • DenominazioneDenominazione:Sicilia IGT
  • UveUve:Nerello Mascalese 70%, Nocera 30%
  • ColoreColore:Rosso rubino dall'orlo granato appena accennato
  • OdoreOdore:Ampio ed affascinante lo spettro olfattivo, popolato da nuance di spezie orientali, sandalo, legno di cedro e cardamomo, seguite da cenni di arancia sanguinella, chinotto e fiori appassiti, rinfrescati da sfumature balsamiche di eucalipto, il tutto contenuto in un solenne bagaglio minerale ferroso
  • SaporeSapore:Sorso imponente, imbrigliato da vibrante freschezza e possente trama tannica, condito da gustosa sapidità. Lungo il finale, dove torna a sottolineare sfumature balsamiche e speziate
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:15% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:16 - 18° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Bocconcini di cinghiale al ginepro
Ordinalo ora per riceverlo tra Giovedì 4 e Venerdì 4 marzo

Pietre a Purtedda da Ginestra Centopassi è dedicato alla memoria dei caduti della vicina strage di Portella della Ginestra.

CARATTERISTICHE

Pietre a Purtedda da Ginestra Centopassi ha un colore rosso rubino dall'orlo granato appena accennato. Ampio ed affascinante lo spettro olfattivo, popolato da nuance di spezie orientali, sandalo, legno di cedro e cadamomo, seguite da cenni di arancia sanguinella, chinotto e fiori appassiti, rinfrescati da sfumature balsamiche di eucalipto, il tutto contenuto in un solenne bagaglio minerale ferroso. Sorso imponente, imbrigliato da vibrante freschezza e possente trama tannica, condito da gustosa sapidità. Lungo il finale, dove torna a sottolineare sfumature balsamiche e speziate. Maturato in tonneau per diciotto mesi.

ABBINAMENTI

Pietre a Purtedda da Ginestra Centopassi con Bocconcini di cinghiale al ginepro

REGIONE: SICILIA

Sicilia

La Sicilia. Il grande vulcano caratterizza a livello paesaggistico e climatico la parte orientale di questa vasta isola, la più grande del Mediterraneo, in cui l'influenza del mare e dei venti, unita alla prevalenza di suolo collinare, offre una varietà di microclimi e territori che nel corso dei secoli si sono ricoperti di campi di grano, uliveti, agrumeti e vigneti. Il clima è generalmente molto caldo e secco, con l'eccezione dell'Etna, dove non è raro che nevichi anche in estate. Un viaggio ideale alla ricerca dei vini siciliani dovrebbe articolarsi in un'alternanza di visite a grandi aziende storiche e produttori più piccoli, molti dei quali coltivano in regime biologico o biodinamico e riescono a esprimere appieno il carattere dei loro Nero d'Avola e Frappato-che si trovano insieme nel Cerasuolo di Vittoria, unica DOCG dell'isola o Nerello Mascalese e Perricone tra i rossi e Catarratto, Zibibbo e Malvasia della Lipari tra i bianchi.

Il vino è l'elemento che unisce natura e cultura, e che potrebbe da solo fare da traino a un settore turistico di alto livello che in Sicilia cerca la stessa combinazione di arte, paesaggio e umanità.

Nerello mascalese

LA PIANTA

Il grappolo è grande, conico o piramidale, allungato e alto. L'acino è medio, ellittico, con buccia pruinosa, spessa e di colore blu chiaro. La produzione della pianta è abbondante ma non molto costante; le uve maturano tardivamente, attorno alla seconda decade di ottobre

IL VINO

Esclusivamente impiegato per la vinificazione, il Nerello Mascalese si può trovare da solo o in abbinamento ad altre uve, bianche o nere. Vinificato in assenza di vinacce, dà origine alla famosa "pesta in botte" della zona etnea. Lavorato in modo tradizionale dà un vino di colore rosso carico, con profumi intensi di viola, piccoli frutti rossi e spezie, dal gusto pieno, caldo e asciutto

2 Articoli

Centopassi è una delle tante voci che si uniscono nel coro di Libera Terra Mediterraneo, associazione nata il 25 Marzo del 1995, con lo scopo di sensibilizzare la società sul tema della lotta alla mafia, rivendicando i valori fondamentali di legalità e giustizia. Centopassi è l’anima vitivinicola di questo movimento, attiva in quei territori strappati alla mano mafiosa, distribuiti nell’Alto Belice Corleonese, un altopiano dalla bellezza incontaminata, con picchi calcarei e terreni argillosi dove sono state messe a dimora la maggior parte delle varietà tipiche siciliane, a cui si affianca qualche concessione internazionale. Una gamma dalla qualità ormai consolidata, sempre foriera di nuove proposte, sperimentazioni e progetti come le due etichette, presentate in questa Edizione 2020 : il Sicilia Catarratto Terre Rosse di Giabbascio R14, una riserva ricavata dal millesimo 2014, annata difficoltosa in tutto lo Stivale ma straordinaria in Sicilia. Come si legge in retro etichetta, questo vino è dedicato a tutti quei viticoltori che con sacrificio e passione lavorano questa terra, facendo i conti con gli eccessi di questo clima impazzito. Lo accompagna il Merlot Sulla Via Francigena, rivolto a quei giovani che hanno dovuto lasciare la propria terra natia, per studio o lavoro, portandola con loro, e viceversa a quelli che hanno trovato il coraggio di tornare, riportando con sé qualche frammento di quel mondo, nella loro terra d’origine. Proprio per quelle avversità climatiche di cui sopra, non saranno presentati il Syrah Marne di Saladino ed il Nero d’Avola Tagghia Via di Sutta.

No reviews

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno anche comprato:

Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.