• -19%
Pinot Grigio Gazzi IGT La Cadalora - Enoteca Telaro

Pinot Grigio Vigneti Delle Dolomiti Gazzi IGT La Cadalora 2018

13,21 € 16,31 € -19%
  • DenominazioneDenominazione:Vigneti Delle Dolomiti IGT
  • UveUve:Chardonnay in Purezza
  • ColoreColore:Giallo Paglierino 
  • OdoreOdore:Il vino presenta dei profumi floreali che ricordano i fiori di campo
  • SaporeSapore:Sapore è secco, mediamente acido, con buon rotondità e intensità
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:13,0% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:10 - 12° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Secondi di pesce, antipasti di pesce
Ordinalo ora per riceverlo tra Giovedì 4 e Venerdì 4 marzo

Tra i vini che il mondo conosce meglio e apprezza di più, il Pinot Grigio trentino occupa un posto speciale. Nasce in un vigneto di 3 ettari con buona esposizione a Sud Est, coltivato su suoli ricchi di argilla. I profumi sono tipici, ricordano i fiori bianchi e quelli di campo, ma anche il fieno, la frutta bianca matura, con un accenno di mineralità dato da sentori di pietra focaia.

CARATTERISTICHE

Pinot Grigio Vigneti Delle Dolomiti Gazzi IGT La Cadalora, il suo colore è giallo paglierino. Il suo rpofumo è floreale che ricorda i fiori di8 campo. Al palato è secco, mediamente acido, con buon rotondità e intensità.

ABBINAMENTI

Pinot Grigio Vigneti Delle Dolomiti Gazzi IGT La Cadalora, ideale con secondi di pesce, antipastio di pesce.

Trentino Alto Adige

L'Alto Adige è un esempio di eccellente conservazione e valorizzazione del patrimonio paesaggistico e culturale di una regione in cui la viticoltura si integra in maniera perfetta nel rispetto dell'ambiente, poiché fa parte di un storia che inizia 3.000 anni fa, si sviluppa al tempo dei Romani, prosegue nel Medioevo grazie all'opera dei monaci benedettini per arrivare fino alle cantine sociali e ai produttori indipendenti dei tempi recenti.

La particolare morfologia dell'Alto Adige è dovuta all'opera di erosione del fiume Isarco e del fiume Adige, che hanno scavato due ampie e profonde valli tra le Dolomiti per andare poi a confluire a Bolzano, considerata nelle statistiche internazionali una città con la qualità media della vita tra le più alte al mondo. Nelle zone più pianeggianti delle valli e sugli altipiani circostanti si coltiva la vite, che si arrampica poi fino ai 1.000 metri. Su queste rocce grigie e viola formatesi oltre 250 milioni di anni fa trovano posto vigneti capaci di esprimere potenza e allo stesso tempo grande finezza aromatica grazie alle forti escursioni termiche.

Tra i vitigni rossi troviamo Pinot Nero, Merlot, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, in questi il Trentino mostra la propria vocazione sia con i vitigni internazionali con il proprio vitigno autoctono per eccellenza, il Teroldego. La vite si coltiva dai 70 metri nei pressi del Lago di Garda fino agli 800 metri della Val di Cembra. I suoli sono prevalentemente calcarei e pietrosi, il che determina un buon drenaggio del terreno. Le precipitazioni si concentrano in primavera e autunno, con inverni piuttosto nevosi alternati a estati calde e miti.

Sono i vini bianchi, tra i migliori d'Italia, ad aver reso celebre la viticoltura altoatesina, che può essere suddivisa in sette zone. Tra i vitigni bianchi, i più utilizzati sono Pinot Grigio, Pinot Bianco, Chardonnay, Sauvignon e l'autoctono Gewurztraminer. La vite si coltiva dai 70 metri nei pressi del Lago di Garda fino agli 800 metri della Val di Cembra. I suoli sono prevalentemente calcarei e pietrosi, il che determina un buon drenaggio del terreno. Le precipitazioni si concentrano in primavera e autunno, con inverni piuttosto nevosi alternati a estati calde e miti.

VITIGNO: PINOT GRIGIO

Pinot Grigio Vitigno diffuso in tutto il mondo, nel Collio il Pinot Grigio ha trovato un suo stile particolare grazie a un tipo di vinificazione di ispirazione alsaziana che prevede la macerazione del mosto per alcuni giorni sulle bucce. Il colore del vino ottenuto è di un giallo paglierino acceso con riflessi dorati. I profumi sono leggeri e spaziano dalla frutta a pasta bianca al biancospino alla frutta tropicale. In bocca è pulito e armonico.
Regione
Trentino Alto Adige
Provenienza
Italia
Denominazione
Alto Adige DOC
Uve
Pinot Grigio
Colore
Giallo Paglierino
Odore
Fruttato
Sapore
Secco
Gradazione (% vol.)
13.5
Contenuto
75 Cl
Tipologia
Bianco
12 Articoli

Cadalora significa in dialetto trentino “casa dell’Ora”, dove l’Ora è il magico vento del Garda che caratterizza col suo benefico influsso l’incontro e la fusione di due mondi apparentemente distanti:  la montagna e il Mediterraneo.E’ in questo luogo che da ben sette generazioni della famiglia si occupa della coltivazione della vite. Oggi, gli eredi di questa grande tradizione agricola sono impegnati nella costante ricerca della qualità e del suo mantenimento, consapevoli di quel grande patrimonio paesaggistico, culturale e storico rappresentato dal territorio su cui operano. Anno dopo anno, a partire dal 1982, prima vera annata dell’azienda La Cadalora, i grandi sforzi cominciarono a dare i loro frutti. E i vini di La Cadalora si distinguono per la loro eleganza, finezza e complessità e sono unanimemente riconosciuti quali significative espressioni del loro territorio: caratteristiche che anche con l’aiuto dal 2011 del giovane enologo Michele, terza generazione dei Tomasi, ci impegnamo a mantenere un anno dopo l’altro.

No reviews
Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.