• -16%
Sorè Rosato Lazio IGT Cotarella 2019-Enoteca Telaro

Sorè Rosato Lazio IGT Cotarella 2019

Ultimi articoli in magazzino
14,39 € 17,13 € -16%
  • DenominazioneDenominazione:Lazio IGT
  • UveUve:Merlot 92 % Aleatico 8 &
  • ColoreColore:Rosa tenue
  • OdoreOdore:sensazione di frutta bianca e note floreali di ciclamino e di rosa
  • SaporeSapore:Fresco e fragrante, nel finale acidulo piacevole e di buona persistenza
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:12,0% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:10 - 12° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:prima piatti come pasta al forno
Ordinalo entro 8 ore e 58 minuti per riceverlo tra Martedì 20 aprile e Mercoledì 21 aprile

’azienda nasce nel 1979 in un’area compresa tra il Lago di Bolsena nel Lazio e la città di Orvieto, zona collinare con caratteristiche climatiche e pedologiche similari che, come dimostrano le lunghe tradizioni vinicole di questi luoghi, è particolarmente adatta alla viticoltura. Grazie ai numerosi investimenti effettuati nel corso degli anni, da piccola realtà famigliare in poco tempo si è trasformata in un’impresa di successo. Buona la produzione, che vede l'assenza del nuovo Ogrà, frutto di un progetto sul Syrah in Alta Tuscia condotto in collaborazione con Attilio Scienza.

CARATTERISTICHE

Sorè Rosato Lazio IGT Cotarella ha un colore rosa tenue, all’olfatto si evidenziano sensazioni di frutta bianca e note floreali di ciclamino e di rosa. Al gusto è di media intensità con spiccata freschezza e fragranza. Finale acidulo piacevole e di buona persistenza.

ABBINAMENTI

Sorè Rosato Lazio IGT Cotarella ottimo con antipasti, stuzzichini e primi piatti.

REGIONE: LAZIO

Lazio

Il Lazio è considerato una regione poco rilevante dal punto di vista enologico, ma se si sposta l'attenzione sul vino quotidiano le sorprese non mancano, a cominciare dalle Docg Frascati Superiore e Cesanese del Piglio, le Denominazioni più valorizzate. Vi sono alcuni elementi di criticità dovuti al recente passato: una quantità eccessiva di Denominazioni rispetto agli ettari vitati, con una frammentazione che non ha consentito di offrire una massa critica utile a sfruttarne le potenzialità e a raggiungere un'adeguata visibilità; in secondo luogo, le Cantine sociali hanno a lungo operato in regime quasi monopolistico, non facilitando la nascita di nuove realtà produttive.

Tuttavia parliamo di una regione con il 54% del territorio costituito da colline, con una tradizione vitivinicola millenaria e un potenziale non sfruttato sia in termini di varietà autoctone sia di mercato, considerando anche solo Roma e il suo circondario. C'è quindi ancora molta strada da fare, ma gli elementi importanti ci sono tutti: dai milioni di bottiglie prodotte nell'area dei Castelli Romani, la cui qualità media sta lentamente migliorando, al recupero di questo mestiere come attività redditizia in altre province, al perfezionamento di vini che vadano a competere con i grandi d'Italia.

VITIGNO: CHARDONNAY

Chardonnay

LA PIANTA

Ha foglia media, rotonda; il grappolo è di medie dimensioni, piramidale, serrato, scarsamente alato; l'acino è di media grandezza, con buccia mediamente consistente, tenera e di colore giallo dorato. La vigoria è elevata, la produttività regolare e abbondante. La vendemmia è abbastanza precoce (prima decade di settembre o in alcune aree collinari addirittura agosto, per la produzione di vini metodo classico come il Franciacorta). Predilige i climi temperato-caldi, i terreni collinari, argillosi e calcarei, gli ambienti ventilati e freschi. È sensibile alle gelate primaverili.

IL VINO

Dallo Chardonnay si ottengono vini fermi, frizzanti o spumanti, con gradazione alcolica alta e acidità piuttosto elevata. Il colore del vino è giallo paglierino non particolarmente carico, il profumo, caratteristico, è delicato e fruttato (frutta tropicale, ananas in particolare), il sapore elegante e armonico. Se invecchiato assume note di frutta secca. È particolarmente indicato per l'affinamento in barrique.

Regione
Lazio
Provenienza
Italia
Uve
Merlot
Gradazione (% vol.)
12
Contenuto
75 Cl
Tipologia
Rosé
CHAHOF
4 Articoli

Dominga, Enrica e Marta Cotarella portano avanti con successo successo il lavoro dei padri, i fratelli Renzo e Riccardo, che trent'anni fa diedero vita a una delle aziende di maggior successo della regione. La filosofia produttiva dell'azienda, che si snoda tra la tradizione vinicola di un territorio da sempre incline a regalare buone uve e la schiettezza di chi non ha paura di imbarcarsi in nuove avventure, continua a offrire un ampio panorama di etichette impeccabili per tecnica realizzativa e precisione stilistica.  Ennesimo Tre Bicchieri per il Montiano. La versione 2016 presenta toni di legno dolce, erbe aromatiche e china, per un palato di buona materia e concentrazione, con un lungo finale in cui emergono note di frutti rossi. Nel resto della gamma spiccano, tra gli altri, l’Est! Est!! Est!!! di Montefiascone Poggio dei Gelsi ’17, dai piacevoli toni fruttati, il Vitiano San Pietro Vermentino ’17, floreale e agrumato, e il Trentanni ’16, blend paritario di merlot e sangiovese fitto e avvolgente.

Gambero Rosso

No reviews

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno anche comprato:

Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.