• -18%
Spumante Metodo Classico Brut “Riserva Nobile” d'Araprì - Enoteca Telaro
Spumante Metodo Classico Brut “Riserva Nobile” d'Araprì - Enoteca Telaro
Spumante Metodo Classico Brut “Riserva Nobile” d'Araprì - Enoteca Telaro
Spumante Metodo Classico Brut “Riserva Nobile” d'Araprì - Enoteca Telaro

Spumante Metodo Classico Brut “Riserva Nobile” d'Araprì 2016

19,42 € 23,69 € -18%
  • DenominazioneDenominazione:d'Araprì 
  • UveUve:Bombino Bianco 100%
  • ColoreColore:Paglierino brillante
  • OdoreOdore:Olfatto profumato di frutta matura e di vaniglia
  • SaporeSapore:Sorso pieno ed elegante, di lunga persistenza
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:12.5% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:10 - 12° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Pesce e con tutte le specialità della cucina mediterranea e pugliese
Ordinalo entro 1 ore e 40 minuti per riceverlo tra Martedì 9 marzo e Mercoledì 10 marzo

Lo Spumante Metodo Classico Brut “Riserva Nobile” Millesimato della cantina d'Araprì è caratterizzato da intensità e complessità aromatica importante e affascinante. D’Araprì nasce dall’amicizia e dalla passione comune per il vino e i vitigni autoctoni del Tavoliere di tre soci fondatori: Girolamo D’Amico, Louis Rapini e Ulrico Priore e dal desiderio di produrre, anche al sud, spumanti Metodo Classico di grande eleganza e finezza.

CARATTERISTICHE

Spumante Metodo Classico Brut “Riserva Nobile” d'Araprì, dal colore oro brillante, con note di frutta matura e di vaniglia, al sorso risulta pieno ed elegante e di lunga persistenza.

ABBINAMENTI

Spumante Metodo Classico Brut “Riserva Nobile” d'Araprì, ottimo con il pesce e con tutte le specialità pugliesi.

REGIONE: PUGLIA

Puglia

La Puglia è una gigantesca zolla calcarea che si allunga per quasi un terzo dell'Italia, detenendo il primato italiano di estensione delle costa: 762 km bagnati dai mari Adriatico e Ionio.

Vino pugliese significa vino mediamente buono ed economico da bere a tutto pasto e quotidianamente. Questa regola ha trovato negli ultimi anni le sue eccezioni con vini che si sono raffinati stilisticamente muovendosi verso una maggior nitidezza e finezza, a cominciare dai Rosati, che qui si producono in modo significativo dagli anni '40. Anche sui rossi, dove continua a essere rilevante la produzione di Sangiovese, i vitigni che sono riusciti a trovare una propria identità territoriale come il Primitivo e il Negroamaro, che hanno scavalcato il Montepulciano in termini di ettari vitati, seguiti da Malvasia Nera e Nero di Troia, che si coltiva prevalentemente nella parte settentrionale della regione.

Un'altra tendenza da rilevare soprattutto nei bianchi è un progressivo abbandono di un gusto internazionale per rivolgersi a una maggiore territorialità, e questo ha spostato l'attenzione da vitigni come lo Chardonnay a varietà locali come Bombino Bianco, Malvasia Bianca, Pampanuto o Veredca, oltre che agli ottimi Fiano, Greco e Falanghina molto diffusi anche in Campania.

Tre vitigni rossi importanti come il Primitivo, il Negroamaro e l'Uva di Troia stanno riuscendo a dare una buona immagine di originalità alla regione, anche se gli appassionati a volte lamentano ancora la mancanza di una precisa territorialità nel momento dell'assaggio. I rosati rappresentano da sempre una bandiera importante per l'enologia pugliese e hanno fatto conoscere la regione nel mondo.

Regione
Puglia
Provenienza
Italia
Uve
Bombino
Colore
Giallo Dorato
Odore
Fruttato
Sapore
Elegante
Gradazione (% vol.)
12.5
6 Articoli

Due interessanti novità per questo baluardo della spumantistica pugliese. I giovani Anna d’Amico, Daniele Rapini e Antonio Priore entrano a pieno titolo nella società; un “passaggio di testimone” che celebra l’ingresso della nuova generazione. I quarant’anni di attività invece sono stati festeggiati con la messa a punto di un nuovo Metodo Classico Rosato, realizzato esclusivamente con Uva di Troia, che quest’anno si piazza in cima alla pagina aziendale.

No reviews
Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.