• -16%
Trebbiano Brò Forlì IGT Noelia Ricci - Enoteca Telaro
Trebbiano Brò Forlì IGT Noelia Ricci - Enoteca Telaro
Trebbiano Brò Forlì IGT Noelia Ricci - Enoteca Telaro
Trebbiano Brò Forlì IGT Noelia Ricci - Enoteca Telaro
Trebbiano Brò Forlì IGT Noelia Ricci - Enoteca Telaro
Trebbiano Brò Forlì IGT Noelia Ricci - Enoteca Telaro

Trebbiano Brò Forlì IGT Noelia Ricci 2018

Ultimi articoli in magazzino
9,98 € 11,89 € -16%
  • DenominazioneDenominazione:Romagna DOC
  • UveUve:100% Trebbiano di Romanga
  • ColoreColore:Giallo Paglierino
  • OdoreOdore:Vinoso, gradevole
  • SaporeSapore:Secco, sapido, armonico
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:13% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:10 - 12° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Minestre in brodo, piatti a base di pesce e a base di uova
Ordinalo ora per riceverlo tra Martedì 19 e Mercoledì 20 ottobre

Nel 2010 Marco Cirese, proprietario dell'Azienda La Pandolfa, nipote di Noelia Ricci, dà vita a nuovo progetto di zonazione. Individua 7 ettari, oggi divenuti 9, particolarmente vocati, si contorna di una squadra di persone con diverse professionalità e inizia insieme a loro a ricercare un nuovo modo di produrre il Sangiovese e anche di comunicarlo. Evitando forti estrazioni, elevata alcolicità, colori troppo concentrati cerca di fare vini di struttura più fine, di facile e piacevole beva. Non è stato prodotto il Godenza 2017, perchè l'annata è stata molto calda e siccitosa e quindi avrebbe fatto mancare al vino la fragranza e la mineralità che viene ricercata per questo vino. Le uve del Godenza sono andate ad arricchire l'altro vino di punta, il Sangiovese. Buona la prova per il Trebbiano Bro', profumato e beverino.

CARATTERISTICHE

Trebbiano Brò Forlì IGT Noelia Ricci, di colore giallo paglierino di buona trasparenza. Guidano l'olfatto le note di fiori gialli, mimosa e ginestra, poi caprifoglio, mela Golden, leggero tocco agrumato. In bocca è saporito, fresco e morbido, con piacevoli ritorni floreali che rimangono lungo. In acciaio per 6 mesi.

ABBINAMENTI

Trebbiano Brò Forlì IGT Noelia Ricci, si abbina con risotto con gamberi zucchine e fiori di zucca.

REGIONE: EMILIA ROMAGNA

Emilia Romagna

L'emilia-Romagna, che occupa la pianura padana a sud del Pò fino agli Appennini che ne segnano il confine meridionale, è una regione in fermento. Non è certo facile competere con i vini dei confinanti Piemonte, Veneto e Toscana, ma l'Emilia-Romagna si difende con una produzione massiccia, garantita dalla presenza di grandi cantine cooperative e produttori emergenti che nell'insieme hanno scelto una strada diversa: valorizzare i propri vini senza puntare su complessità e longevità, ma all'insegna di immediatezza e piacevolezza, mantenendo il carattere di vini semplici e allegri, a cominciare dal vivace Lambrusco, il primo che viene in mente quando si pensa a questa regione. Il clima varia dal continentale dell'Emilia fino al Mediterraneo della Romagna, con maggior piovosità ed escursione termica nella parte centrale, in cui gli inverni possono essere piuttosto nevosi e le estati torride.

Pur essendo una regione che la critica non inserisce nel gotha enologico italiano, l'Emilia.Romagna gode comunque di molti estimatori anche internazionali perché, all'interno di varietà autoctone interessanti, annovera alcune specialità, in primis il Lambrusco, che per singolarità e duttilità rappresenta una valida complementarietà rispetto ai vini compresi nella più classica e celebre proposta del vigneto Italia.

VITIGNO: TREBBIANO

Trebbiano

LA PIANTA

Il grappolo è medo-grande di forma conico piramidale, compatto o semicompatto e dotato di una serie di una o due ali. L'acino è medio-grosso, sferoidale, con buccia pruinosa, sottile ma consistente, di colore giallo-verde che diventa dorato o ambrato in epoca di piena maturazione.

IL VINO

Le grandi differenze evidenziate da ogni singola varietà non permettono di tratteggiare caratteristiche comuni per i vini prodotti nelle diverse zone d'Italia. Da qualche tempo molti produttori di varie parti d'Italia (anche della Toscana e della Romagna, regioni considerate tra le più "malefiche" per la produzione di Trebbiano) hanno considerato sotto nuova luce questo vitigno, ricavando vini di grande interesse. Ovunque risulta particolarmente adatto per la produzione dei vini base destinati alla distillazione per la produzione dei migliori brandy.

Denominazione
Emilia IGT
Uve
Trebbiano
Colore
Giallo Paglierino
Odore
Fruttato
Sapore
Armonico
Gradazione (% vol.)
12.5
2 Articoli

Nel 2010 Marco Cirese, proprietario dell'Azienda La Pandolfa, nipote di Noelia Ricci, dà vita a nuovo progetto di zonazione. Individua 7 ettari, oggi divenuti 9, particolarmente vocati, si contorna di una squadra di persone con diverse professionalità e inizia insieme a loro a ricercare un nuovo modo di produrre il Sangiovese e anche di comunicarlo. Evitando forti estrazioni, elevata alcolicità, colori troppo concentrati cerca di fare vini di struttura più fine, di facile e piacevole beva. Non è stato prodotto il Godenza 2017, perchè l'annata è stata molto calda e siccitosa e quindi avrebbe fatto mancare al vino la fragranza e la mineralità che viene ricercata per questo vino. Le uve del Godenza sono andate ad arricchire l'altro vino di punta, il Sangiovese. Buona la prova per il Trebbiano Bro', profumato e beverino.

No reviews

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno anche comprato:

Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.