• -4,70 €
Valtellina Superiore Nebbiolo DOCG Inferno Rainoldi - Enoteca Telaro
Valtellina Superiore Nebbiolo DOCG Inferno Rainoldi - Enoteca Telaro
Valtellina Superiore Nebbiolo DOCG Inferno Rainoldi - Enoteca Telaro
Valtellina Superiore Nebbiolo DOCG Inferno Rainoldi - Enoteca Telaro

Valtellina Superiore Nebbiolo DOCG Inferno Rainoldi 2017

Ultimi articoli in magazzino
10,79 € 15,49 € -4,70 €
  • DenominazioneDenominazione:Valtellina Superiore DOCG
  • UveUve:Nebbiolo 100%
  • ColoreColore:Rosso Rubino
  • OdoreOdore:Profumo fine e complesso con note di ribes, noce, pepe nero, erbe alpine
  • SaporeSapore:In bocca è fresco, armonico, persistente
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:13,0% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:16 - 18° 
  • AbbinamentiAbbinamenti:Carni rosse, selvaggina, primi piatti con sughi di carne
Ordinalo entro 9 ore e 47 minuti per riceverlo tra Martedì 1 febbraio e Mercoledì 2 febbraio

Nella seconda metà degli anni Cinquanta, il figlio Giuseppe decide di affiancarlo. La crescita qualitativa si concretizza con l’acquisto dell’uva anziché del vino così come la vendita in bottiglia sostituisce quella in fusti di castagno. Questa fase coincide con l’ampliamento dei mercati: non più soltanto Lombardia e Svizzera, ma anche Stati Uniti, Giappone, nord Europa grazie anche ad una gamma di vini più ampia e differenziata.A fine anni Novanta, terminati gli studi in viticoltura ed enologia, Aldo Rainoldi, nipote di Giuseppe, entra in azienda nel segno della continuità familiare. L’obiettivo è quello di coniugare la crescita qualitativa con il rispetto dell’ambiente, traghettando l’azienda verso il prossimo passaggio generazionale.

CARATTERISTICHE

Valtellina Superiore Nebbiolo DOCG Inferno Rainoldi. Colore rosso rubino intenso. Al naso note di di piccoli frutti rossi, spezie, tabacco, timo. In bocca è ricco, denso e dal finale lungo. Vino particolarmente longevo.

ABBINAMENTI

Valtellina Superiore Nebbiolo DOCG Inferno Rainoldi, ideale con carni rosse, selvaggina e preparazioni al forno con sughi elaborati.

REGIONE: LOMBARDIA

Lombardia

La Lombardia, regione molto vasta e cuore produttivo del Nord Italia, a differenza dei vicini Piemonte e Veneto ha appena il 10% della propria superficie adatta a una viticoltura di qualità, mentre gran parte del paesaggio, soprattutto nella Pianura Padana, è compromesso dalla forte industrializzazione e cementificazione. Si Salvano le zone dei Laghi, che offrono ancora scenari di rara bellezza e le stesse sublimi vedute che hanno ispirato i viaggiatori, scrittori e artisti nei secoli passati. Proprio attorno ai laghi, in particolare Iseo e Garda, si trovano le zone vinicole di pregio, anche se in generale le aree di produzione sono disperse e lontane una dall'altra e quindi diverse nelle loro caratteristiche pedoclimatiche.

La Franciacorta, terra di molti tra gli spumanti più pregiati d'Italia, si estende a sud del Lago d'Iseo fino ai confini di Brescia; tutto il versante bresciano del Lago di Garda è zona produttiva di qualità, e tra molte Denominazioni vanno citate in particolare le emergenti Valtènesi e il Lugana, che sconfina in provincia di Verona.

I vitigni bianchi più coltivati sono lo Chardonnay ed il Pinot Bianco, base per gli spumanti, Riesling Italico, Pinot Grigio, ed altri.

I vitigni rossi più coltivati sono Croatina, Pinot Nero, Barbera, Merlot, Nebbiolo (Chiavennasca) ed altri.

VITIGNO: NEBBIOLO

Nebbiolo

LA PIANTA

Nonostante il Nebbiolo mostri uno spiccato polimorfismo e un'elevata variabilità intravarietale, si possono definire alcuni tratti generali della pianta. Il grappolo a maturità è di taglia media, medio-grande o grande, di forma piramidale, alato, allungato( il rosé è più corto) e piuttosto compatto; l'acino è medio-piccolo, rotondo o ellissoidale, con buccia sottile ma consistente, molto pruinosa e di colore violaceo scuro. Pianta a maturazionelenta, predilige zone con elevate somme termiche e buona luminosità; è la prima vite a germogliare e l'ultima a lasciare cadere le foglie, con la duplice conseguenza di essere molto esposta alle condizioni ambientali ma anche di poter esprimere una personalità più complessa e unica. Matura in epoca decisamente tardiva, ovvero nella seconda metà di ottobre, e talvolta la vendemmia si protrae fino alle prime giornate di novembre.

IL VINO

Impiegato esclusivamente per la vinificazione, il Nebbiolo dà origine ad alcuni dei vini più apprezzati e conosciuti al mondo. Il suo patrimonio cospicuo di zuccheri, acidi e polifenoli fa sì che i vini prodotti con sole uve Nebbiolo siano dotati di grandissima austerità, spessore, carattere. Il colore dei Nebbioli di Langa è rosso granata; il profumo rimanda ai frutti di bosco, alla foglia di tabacco, al cuoio e alle spezie. In bocca sviluppa una rara potenza che i produttori oggi sanno ingentilire con le moderne tecniche di vinificazione e, soprattutto, con l'impiego accorto del legno per la maturazione e l'affinamento.

Regione
Lombardia
Denominazione
Valtellina Superiore DOCG
Uve
Nebbiolo
Colore
Rosso Granato
Odore
Fruttato
Sapore
Elegante
Fresco
Gradazione (% vol.)
13
Contenuto
75 Cl
1 Articolo

Nella seconda metà degli anni Cinquanta, il figlio Giuseppe decide di affiancarlo. La crescita qualitativa si concretizza con l’acquisto dell’uva anziché del vino così come la  vendita in bottiglia sostituisce quella in fusti di castagno. Questa fase coincide con l’ampliamento dei mercati: non più soltanto Lombardia e Svizzera, ma anche Stati Uniti, Giappone, nord Europa grazie anche ad una gamma di vini più ampia e differenziata. A fine anni Novanta, terminati gli studi in viticoltura ed enologia, Aldo Rainoldi, nipote di Giuseppe, entra in azienda nel segno della continuità familiare. L’obiettivo è quello di coniugare la crescita qualitativa con il rispetto dell’ambiente, traghettando l’azienda verso il prossimo passaggio generazionale.

No reviews
Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.