• -18%
Vigneto Giardino Prosecco Dry DOCG Adami

Vigneto Giardino Prosecco Dry DOCG Adami

10,01 € 12,21 € -18%
  • DenominazioneDenominazione:Prosecco di Valdobbiadene DOCG
  • UveUve:Glera 100%
  • ColoreColore:Giallo paglierino. Spuma fitta e perlage fine e persistente
  • OdoreOdore:Di grande ampiezza intensità ed equilibrio, con fresche note fruttate, ricorda la mela gialla, la pesca, i fiori di glicine e d’acacia
  • SaporeSapore:Ricco ed intenso nei sapori di frutta, di consistente ampiezza, morbido e fresco
  • Gradazione alcolicaGradazione alcolica:11% vol.
  • FormatoFormato:75 Cl
  • Temperatura di servizioTemperatura di servizio:8 - 10° C
  • AbbinamentiAbbinamenti:Eccellente aperitivo è adatto a tutte le occasioni di incontro e di festa. Si accompagna a pasticceria secca, alle focacce, alle crostate di frutta ed alla frutta fresca, specie la pesca ed il melone
Ordinalo entro 10 ore e 26 minuti per riceverlo tra Martedì 18 agosto e Mercoledì 19 agosto

Il Vigneto Giardino, acquistato nel 1920, è un anfiteatro viticolo naturalmente rivolto a mezzogiorno. Probabilmente il primo esempio di Prosecco da singolo vigneto di tutta la denominazione, fu presentato alla 1° Mostra dei Vini Tipici d’Italia, svoltasi a Siena dal 3 al 19 agosto 1933, come “Riva Giardino Asciutto”. Vigneto Giardino esprime al meglio il concetto che Adami ama definire “macedonia”: la complessa ma immediata e non ripetitiva sensazione al naso di una cassa di frutta fresca lavata.

CARATTERISTICHE

Aspetto: Colore giallo paglierino. Spuma fitta e perlage fine e persistente Profumo: Di grande ampiezza intensità ed equilibrio. Con fresche note fruttate, ricorda la mela gialla, la pesca, i fiori di glicine e d’acacia. Sapore: Ricco ed intenso nei sapori di frutta, di consistente ampiezza, morbido e fresco. Di buona pienezza e lunghezza, ha completa corrispondenza con il profumo. Grande armonia ed eleganza.

ABBINAMENTI

Eccellente aperitivo è adatto a tutte le occasioni di incontro e di festa. Si accompagna a pasticceria secca, alle focacce, alle crostate di frutta ed alla frutta fresca, specie la pesca ed il melone.

REGIONE: VENETO

Veneto

Il Veneto è oggi la prima regione d'Italia per quantità di vino prodotto, con un volume d'affari che supera il miliardo di euro.Puntare sull'alta qualità in una regione che nel suo complesso conta circa 40.000 produttori e ha puntato su grandi volumi venduti a prezzi bassi non è certamente semplice, ma i vini buoni o buonissimi segnalati sono sono tanti, basti considerare all'opulenza e all'intensità gustativa dell'Amarone e del Recioto della Valpolicella, con vini importanti anche in aree meno riconosciute come Piave e Breganze, o i Colli Euganei e Berici.

Tornando al vino, dal punto di vista organolettico non si possono probabilmente immaginare due stili più diversi tra quello piemontese e quello veneto, se si paragona un Barolo a un Amarone della Valpolicella, e questo è un buon esempio della varietà di territori e culture che costituiscono il complesso mosaico del vino italiano. Anche per quanto riguarda il paesaggio vi sono notevoli differenze: gettando uno sguardo da ovest a est, troviamo colline basse e lievemente ondulate dai terreni calcarei e compatti che dalla zona del Garda digradano nella pianura che occupa più della metà della regione.L'influenza delle montagne determina ampie escursioni termiche tra freddi inverni e estati torride, mitigate in prossimità del Lago di Garda. Proprio a Est del Lago, troviamo la Valèpolicella classica, che comprende i 5 comuni originari della Denominazione, mentre la zona di produzione dell'Amarone prosegue in Valpantena, Val Tramigna, Val d'Illasi e Val di Mezzane fino a Soave, patria dell'omonima DOC-DOCG.

A Sud, i rossi corposi del Lison-Pramaggiore e del Piave Malanotte godono delle brezze marine provenienti dall'Adriatico, dove il clima è più mite rispetto al Nord incorniciato tra le Dolomiti. A Sud di Vicenza e Padova infine i Colli Euganei, di origine vulcanica, e i Colli Berici, caratterizzati da sedimenti marini e terreni calcarei, ma segnaliamo anche interessanti risultati da vitigni quali Carmenère, Raboso e Tai Rosso.

VITIGNO: GLERA

Glera

LA PIANTA

Il cambio del nome non ha ovviamente cambiato le caratteristiche della varietà. Il grappolo medio-grandi, piramidale, allungato, spargolo e dodato di due ali. L'acino è medio, sferoaidale e con buccia pruinosa, sottile ma abbastanza consistente, leggermente punteggiata e di colore giallo dorato. L'epoca di maturazione è in genere tardiva

IL VINO

Il vitigno si presta molto bene alla spumantizzazione: per le caratteristiche dei vini rimandiamo a quanto descritto per il Prosecco

Provenienza
Italia
Denominazione
Prosecco di Valdobbiadene DOCG
Uve
Glera
Gradazione (% vol.)
11
Contenuto
75 Cl
Tipologia
Bollicina
PROGIA

Quella guidata dai fratelli Armando e Franco Adami è un’azienda saldamente ancorata ai valori e alle tradizioni agricole dell’Alta Marca Trevigiana. Non a caso è ricordata tra le prime della zona a proporre un proprio cru: il Riva Giardino Asciutto a Colbertaldo, vero e proprio anfiteatro acquisito da nonno Abele quasi un secolo fa. Solo il fiore all’occhiello di una gamma cresciuta nel tempo, grazie anche alle vigne di Credazzo, toponimo del comune di Farra di Soligo caratterizzato dalla matrice cretosa dei suoli e dalle pendenze vertiginose. Proprio da questi due vigneti giungono le etichette più interessanti. Un Col Credas '17 dal profilo aromatico fresco, dominato dalle sensazioni di frutto bianco e impreziosito da una sottile nota vegetale; in bocca è deciso, grintoso e dotato di un sorso teso e quasi tagliente. Più solare, maturo e accondiscendente il Giardino '17: profumato di frutta fresca e agrumi, dona al palato una delicata morbidezza che scompare nel lungo e asciutto finale.

Gambero Rosso

No reviews
Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.