Pinot Nero

Vitigno originario della Borgogna, regione in cui dà origine a vini rossi tra i più famosi e celebrati del mondo per fascino e complessità aromatica, il Pinot Nero ha trovato nei decenni passati altre zone adatte alla sua coltivazione, con risultati non altrettanto autorevoli ma comunque validi, dall'Italia all'Oregon. In Alto Adige si afferma come miglior Pinot Nero italiano, soprattutto se coltivato nei magnifici vigneti nei dintorni di Egna e Mazzon. I Pinot Neri di queste zone sono giocati sull'immediatezza e la bevibilità, e si distinguono per finezza e buona rotondità; per quanto l'acidità e il tannino siano elevati, si gode di una discreta complessità, tra piacevoli note di fiori - rosa e violetta - e frutti di bosco - lampone, fragolina, mirtillo e mora. In Lombardia ne parliamo limitatamente al suo utilizzo negli eccellenti spumanti della Franciacorta e dell'Oltrepò Oavese, aree in cui viene vinificato in bianco, cioè senza contatto con le bucce. Anche con questo tipo di vinificazione l'uva Pinot Nero è in grado di dare pienezza, complessità e longevità al vino, spesso in assemblaggio con lo Chardonnay, con l'eccezione del Sàten, variante italiana della spuma più persistente e cremosa, nel quale non ne è consentito l'utilizzo.

Filtri attivi
Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.