Taurasi

Taurasi

Insieme a Barolo e Barbaresco, Brunello, Chianti Classico e Amarone, il Taurasi rappresenta la grande Italia dei vini da invecchiamento nell'immaginario internazionale, come ben dimostra il Radici Mastroberardino, in grado di sfidare i decenni con risultati eccellenti. Il Taurasi può comunque essere consumato anche nei primi anni di bottiglia, essendo un vino mediterraneo ma anche fresco negli aromi, complesso ma facilmente apprezzabile. Un vino che ha qualche difficoltà sui mercati solo per l'identificazione che viene operata troppo spesso tra Campania e grandi vini bianchi. Particolarmente noti per la loro interpretazione legata alla potenza dell'Aglianico sono Salvatore Molterieri e Luigi Tecce ; meno esuberanti i Taurasi di Quintodecimo, Caggiano e Mastroberardino. Produzione annua vicina ai 2 milioni di bottiglie

Desc

12 Oggetti

per pagina
Desc

12 Oggetti

per pagina
To Top