La parola Sake, letteralmente "bevanda alcolica" è un termine generale che viene utilizzato per indicare tutta la gamma dei prodotti alcolici, sia Giapponesi che stranieri. In Giappone, quello che all'estero viene comunemente chiamato SAKE è definito NIHONSHU, alcol Giapponese.

Ma che cosa è dunque il SAKE? Il Sake è una bevanda alcolica ricavata dalla fermentazione del riso, a cui viene aggiunta acqua, un microrganismo chiamato KOJI e del lievito. Il processo di produzione è simile a quello utilizzato per la birra.

A causa del suo colore trasparente viene spesso scambiato per un distillato ed erroneamente paragonato alla grappa, ma si tratta di un prodotto alcolico completamente diverso. La sua gradazione varia dal 13 ai 16% vol. Può essere degustato sia caldo che freddo, a seconda della stagione e della tipologia.

Il Sake ha anche molte proprietà benefiche, purchè consumato con moderazione. Insieme al riso, uno degli elementi fondamentali per la sua produzione è l'acqua, che deve essere freschissima e pura, tanto che i produttori Giapponesi sfruttano le varie fonti locali per ottenere i Sake migliori. 

Fonte Il libro del Sake e degli Spiriti Giapponesi di Stefania Viti